Qualità o semplicemente un modo di dire?

La gastronomia campana come la intendiamo noi…

Parlare di qualità eno-gastronomica è una pratica molto in voga, soprattutto da parte dell’offerta. Spesso questo è un modo di dire dietro cui si nasconde un mero desiderio di aumentare le proprie vendite. Ma quali effetti sortiscono da versante della domanda?

Esistono vari modi per parlare di gastronomia di qualità, spesso ci si avvicina a questo concetto con superficialità guardando solo alcuni aspetti dell’offerta gastronomica.

Tuttavia nel suo insieme questo modo di “infondere” fiducia e distrarre dai rischi percepiti negli acquisti, con l’andar del tempo produce una forma di adattabilità nel consumatore e come conseguenza la “qualitificazione” perde di significato e riporta la situazione allo stato iniziale, il cliente diffida del prodotto e del venditore.

Nella ristorazione spesso con l’aggettivo “eccellenza” si intende connotare tutto quello che si riesce a mettere nel piatto. E si attribuisce ben poca importanza a tutto il resto, che seppur di “contorno” contribuisce sulla piacevolezza della pietanza stessa.

La qualità, quindi, è un concetto relativo e non assoluto. per definire il livello di qualità di un servizio o un prodotto che sia  occorre “scavare” a fondo senza lasciarsi sfuggire nulla e confrontarle con prodotti analoghi. Solo così si può avere un idea di ciò che si sta acquistando.

Tuttavia ben pochi consumatori hanno il tempo o la voglia di indagare e per scegliere in quale locale poter consumare una buona cena e allora ci si orienta alle affermazioni di food blogger e influencer per scegliere dove andare.

La nostra mission nell’osservare ogni minimo particolare per capirne le differenze per arrivare a una opinione il più coerente possibile con la realtà osservata.

Sui locali consigliati nelle varie sezioni scriveremo l’essenziale facendo prevalere l’aspetto visivo nelle foto, in quanto la deduzione di ciò che si osserva è sempre un aspetto personale.

Vai alle news

Seguici anche su Fb. 

Hai bisogno di pernottare a Paestum?