Parlando di Faber

Parlando di Faber

“Parlando di Faber”: una serata d’autore presso il Dolcenera Bistrot
  De Andrè à la carte: nel casertano un locale dedicato al famoso cantautore
Il prossimo 18 febbraio, giorno del compleanno di Fabrizio, si terrà un evento per ricordarlo attraverso buoni piatti e ottima musica

Dolcenera” è uno dei testi più famosi e discussi del cantautore Fabrizio De Andrè, ma è anche il nome di un bistrot che si trova nel casertano – precisamente a Ruviano (in via Nazionale, 46) –  e che, oltre ad essere un piccolo hub del gusto ove tutti i piatti in carta vantano ingredienti “made in Caserta” (ad es. olive nere caiazzane, carni ricavate al maialino nero casertano, cipolla di Alife, etc.), vuole essere anche un salotto culturale. L’idea innovativa che anima questo locale è dell’imprenditrice Mena Femiani, desiderosa di creare uno spazio – esperienza in cui si fondono territorio, musica, arte e convivialità. Tante le iniziative che ogni mese sono ivi proposte, la prossima cade nel giorno in cui Fabrizio De Andrè avrebbe compiuto gli anni, ovvero il 18 febbraio: “Parlando di Faber”, una serata d’autore ove oltre a ripercorrere la storia musicale del cantautore (attraverso un duo composto da chitarra e voce) i commensali potranno interagire scambiando pensieri in merito a Faber e, ovviamente, in merito ai piatti che saranno serviti, quelli preferiti da Fabrizio (come i ravioli alla genovese oppure la torta sacripantina) e capolavori della cucina territoriale (comunque dedicati al cantautore) che hanno reso questo bistrot sempre più frequentato dai buongustai.

Menù – De André a’ la carte

–        Via del campo 
Verdure grigliate, bruschetta con olive caiazzane, montanara, insalatina di fagioli, prosciutto, formaggio, terrina di pancotto

–        Bocca di rosa
Ravioli alla genovese

–        Princesa
Maialino al vino Casavecchia con patate al forno

–        Marinella
Torta sacripantina

….e per finire

bevimm’ ò cafè e don Raffae’

Per info e prenotazioni: 3343698895

(C. s. M. C. Izzo)



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *